Stato Lavori


La prima tappa di restauro della Chiesa di Sant’Andrea a Sigirino è terminata con i collaudi cantonali in aprile 2012.

In quasi due anni di lavoro si sono investiti Fr. 900’000.-, riuscendo a restaurare tutto l’esterno della chiesa, partendo dal tetto, le facciate, tutto il sagrato, l’ossario e molti altri elementi che vanno a comporre i monumenti del complesso di Sant’Andrea.

Anche l’impianto elettrico è stato rinnovato, come pure l’illuminazione principale esterna, e si è dotata la torre campanaria di un nuovo sistema di movimentazione delle campane con motori elettrici e carillon automatico o telecomandato.

Nel corso del 2012 il Municipio di Monteceneri ha inoltre costruito un nuovo corpo loculi nel cimitero di Sigirino. Con questo intervento si è completato il rinnovo dell’area esterna della chiesa.

Si tratta ora di intervenire con il restauro dell’interno, nella seconda e ultima fase dei lavori di restauro.

Forti della professionalità, precisione e attenta gestione del cantiere nella fase precedente, il Consiglio parrocchiale ha fatto nuovamente affidamento all’architetto Cavadini di Muralto per preparare il progetto definitivo della tappa 2, partendo dal suo progetto di massima del 2008.

Lo sviluppo di questo progetto, attualmente al vaglio delle autorità cantonali, è avvenuto con la collaborazione della Commissione d’Arte Sacra diocesana e Commissione restauri parrocchiale, in modo da integrare quelle che sono le desiderata della comunità parrocchiale e della popolazione tutta.

Il programma prevede l’inizio dei lavori nel 2014 e sino al 2016.

In pratica, nella seconda tappa si eseguiranno i lavori seguenti:

• Restauro di tutti i dipinti su tela
• Restauro delle sculture / ornamenti
• Intervento su tinteggio interno
• Restauro di tutti gli affreschi
• Nuovo concetto di illuminazione LED
• Nuovo quadro elettrico nella sagrestia
• Sostituzione del riscaldamento
• Sistemazione del presbiterio
• Sostituzione dei serramenti
• Sistemazione portoni d’ingresso
• Nuovo arredo liturgico
• Adeguamento dei banchi esistenti
• Eventuale sostituzione del pavimento
• Nuovo pavimento nelle cappelle laterali