Restauri


Complesso monumentale di Sant’Andrea è stato dichiarato nel 1996 Monumento iscritto e tutelato dall’Ufficio cantonale dei Beni Culturali. A causa della povertà finanziaria della Parrocchia, si sono eseguiti solo saltuariamente lavori di rinnovamento e di manutenzione (gli ultimi di un certo rilievo risalgono a oltre 50 anni fa). Purtroppo ora il complesso deve essere imperativamente e fortemente restaurato, per conservare questo segno storico tangibile di religione e cultura multisecolare.

Il Consiglio e l’Assemblea Parrocchiale di Sigirino hanno quindi deciso il 26 febbraio 2007 di avviare il progetto per i restauri della chiesa di Sant’Andrea e dei suoi monumenti annessi (campanile, ossario, portale e sagrato). Per questo, è stata creata una Commissione Restauri, composta da 7 membri volontari, e con statuto no-profit. La Commissione si occupa di coordinare tutte le attività inerenti il restauro, dall’amministrazione tecnica e finanziaria alla gestione dei contatti, dei documenti e degli incarichi.


A seguito del rilievo architettonico e di un’approfondita ricerca storica, è stato elaborato il progetto di massima ed un primo piano di finanziamento. La raccolta dei fondi necessari ha permesso di portare a termine la 1a tappa dei lavori di restauro.